Record di partecipazione per la nona prova del concorso “Regoliamoci – Apply the rules, improve your score, improve yourself“. Trentasette concorrenti hanno accolto il nostro invito e, libretto delle regole alla mano, si sono cimentati con i quiz della settimana.

Il livello di preparazione continua a rivelarsi mediamente molto alto e questo ci autorizza ad introdurre quegli elementi di “disturbo” che avevamo anticipato la settimana scorso. A partire dal prossimo concorso, i concorrenti si troveranno a fronteggiare delle difficoltà ulteriori e crescenti. Di settimana in settimana il lotto delle domande proposte, ne vedrà alcune prive dei consueti suggerimenti, mettendo i concorrenti in una condizione più vicina a quella che potrebbe verificarsi nel campo di gioco.

Per quanto concerne la classifica il terzetto di testa mette a segno altrettanti strike.

La domanda killer è risultata quella relativa alle modalità per ovviare all’interferenza della palla ferma su una stradina coperta di ghiaia e pietrisco. Un caso che può verificarsi con frequenza nel corso del gioco. Carlo Santini, arbitro federale e responsabile del sito www.quizgolf.it, ci fornisce le indicazioni per meglio comprendere come comportarsi in una situazione simile: “Le stradine ricoperte di ghiaia e pietrisco che spesso troviamo nei percorsi di golf, sono chiaramente delle ostruzioni. Nel caso in cui la palla si fermi su di esse, è consentito ovviare all’interferenza senza incorrere in penalità. Ma le risposte suggerite presentavano una insidia. Nel caso di specie, la giocatrice commette l’errore di droppare “entro due bastoni”, mentre la regola lo consente solo “entro un bastone”. La giocatrice, quindi, gioca il colpo successivo con la palla in una posizione sbagliata e questa infrazione comporta la penalità di due colpi”.

Per evitare di incorrere in errore, suggeriamo di tenere a mente una regola aurea: quando le regole consentono il droppaggio libero da penalità, l’area di droppaggio è sempre limitata ad un bastone. Viceversa, quando il droppaggio prevede l’assegnazione di colpi di penalità, l’area è ampliata a due bastoni.

Di seguito pubblichiamo le soluzioni dell’ultima prova:

La palla di Giorgia si ferma su una stradina coperta di ghiaia e pietrisco. Giorgia decide di ovviare all’interferenza considerando la strada Ostruzione e droppa fuori dalla strada al limite dei due bastoni da dove non ha più interferenza e senza avvicinarsi alla buca. Poi esegue il colpo.

Risposta corretta: Giorgia incorre nella penalità di due colpi

Il Comitato di Gara può proibire il gioco in una parte del campo definendolo come ‘Zona proibita al gioco’.

Risposta corretta: Il Comitato può proibire il gioco in una parte del campo per preservare un’area del campo o per proteggere i giocatori da situazioni di pericolo o altro

In uno spareggio di una gara stroke-play Daniel raccoglie la palla di Matteo che era a mezzo metro dalla buca concedendo così il 4. Poi Daniel imbuca il putt per il 3 da circa un metro vincendo lo spareggio.

Risposta corretta: Non c’è penalità, Daniel vince lo spareggio

Una gara four-ball (quattro palle) stroke-play consiste in:

Risposta corretta: Due giocatori sono partner ed ognuno gioca la sua palla. Il punteggio della parte per la singola buca è il punteggio più basso dei due partner

In una gara stroke play Andrea cerca la sua palla. Dopo 2 minuti e 30 secondi una palla viene trovata ma non si è certi sia la palla di Andrea. Andrea immediatamente va verso la palla e cerca di vedere se è la sua, ma riesce ad identificarla con certezza solo dopo circa 40 secondi.

Risposta corretta: Non c’è penalità

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment