Le settimane scorrono e siamo entrati nella fase finale del nostro ranking. Ancora quattro settimane e si conosceranno i giocatori che avranno accesso a THE CHALLENGE 2020 grazie alle loro performance.

Non è affatto facile tagliare il traguardo per primi, anche perchè la formula del TC Ranking, avendo riguardo alla media punti,  consente a tutti, o quasi, di rimanere in gioco sino alla fine. Un vecchio detto recita: “Il mondo è fatto a scale. C’è chi scende e c’è chi sale”. Esattamente come il TC Ranking, dove puoi andare in avanti o essere riportarto indietro.

A testimonianza di quanto detto, basti considerare la settimana appena trascorsa.

Categoria Elite. Liliana Stepanov (Golf Club Parco di Roma), sino a domenica scorsa splendida leader della classifica assoluta con un AVG di 34,571 punti, scende in campo e realizza un dignitosissimo 32 netto. Essendo, però, tale punteggio inferiore alla media punti sino a quel momento realizzata, ne diminuisce conseguentemente il valore e così finisce per cedere il primato a Lorenzo Dussoni (Golf Club Parco di Roma), comodamente rimasto in pantofole. Per il momento, comunque, sono ancora loro i nomi da battere in categoria Elite, qualificandosi sia il primo uomo che la prima lady. Per la coppia, anche nella vita, l’alternanza alla guida della classifica Elite vale solo a stabilire chi comanda tra le mura domestiche.

Categoria Competitive. Mauro Falcinelli (Circolo del Golf Casal Palocco), autore di una serie di prestazioni strepitose che lo hanno portato a toccare la vetta appena un paio di settimane fa, inciampa in una gara decisamente sotto tono e precipita dalla seconda alla quarta posizione, superato dai suoi diretti inseguitori sebbene, nel frattempo, questi non abbiano incrementato il loro AVG. Al momento, in categoria Competitivi, i biglietti di invito a THE CHALLENGE 2020 portano i nomi di Ezio Agnifili (Circolo del Golf Casal Palocco), per gli uomini, e di Giovanna Dall’ora (Golf Club Viterbo), per le lady. Ma attenzione, i nomi sono ancora scritti a matita.

Serviranno, quindi, nervi saldi e tanta determinazione per laurearsi campioni del TC Ranking e la lotta sarà aperta sino all’ultimo put, dell’ultima buca, dell’ultimo giorno di osservazione.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment