La settima prova del concorso “Regoliamoci – Apply the rules, improve your score, improve yourself” ci ha regalato una inaspettata sorpresa: il primo concorrente dall’estero. Accogliamo con grande calore un nuovo amico che ci segue dalla Spagna e siamo lieti di essere uno dei suoi link con l’Italia.

I concorrenti che aspettano il primo passo falso di Francesca Alvi (Golf Club Parco dè Medici), dovranno attendere ancora. La capolista ha realizzato il suo ennesimo strike. A cedere un punto è stato, invece, il suo diretto inseguitore. Paolo Ferrucci (Golf Club Parco dè Medici) ha consegnato il test con un errore, così allontanandosi dalla vetta della classifica e favorendo l’aggancio al secondo posto di Marco Frontoni (Golf Club Parco dè Medici).

Nelle retrovie continuano la loro rincorsa Carlo Sblendorio (Barialto Golf Club), Francesco Galetta (Castelluccia Golf Club) e Raffaele Pomarico (Golf Club Mare di Roma), tutti strike per loro.

La domanda killer della settimana è stata, sorprendentemente, quella riguardante la palla che, dopo essere rimasta in bilico sul bordo della buca, vi cade entro i 20 secondi. La sorpresa è dovuta al fatto che la questione, anche se con una domanda diversamente formulata, era già stata trattata in una precedente prova. Malgrado ciò la palla in bilico ha nuovamente mietuto vittime. Sarà bene tornare sull’argomento per un ulteriore ripasso. A Carlo Santini, arbitro federale e responsabile del sito www.quizgolf.it, il compito di chiarirci il regolamento: “Quando la palla rimane in bilico sull’orlo della buca, il giocatore ha la possibilità di attendere, per soli 10 secondi, che cada in buca per l’azione della forza di gravità. Trascorsi inutilmente i 10 secondi la palla non può essere considerata imbucata ed il giocatore dovrebbe giocare un altro colpo. La penalità assegnata dal regolamento costituisce un espediente per risparmiare del tempo. E’ evidente che è preferibile, in questo caso, assegnare un colpo di penalità piuttosto che recuperare la palla, riposizionarla sul bordo e far giocare un ulteriore colpo“.

Di seguito pubblichiamo le soluzioni dell’ultima prova:

Quando la palla è in bilico sull’orlo della buca, se cade in buca entro 20 secondi la palla si considera imbucata.
Risposta corretta: La palla è imbucata con l’ultimo colpo giocato ma si deve aggiungere la penalità di un colpo

In stroke-play Marco, compagno di gioco di Giacomo, sul green alza la palla di Giacomo senza la sua autorizzazione.
Risposta corretta: Non c’è penalità e la palla deve essere ripiazzata

Sul green Anna si avvia a marcare la palla, mentre si avvicina gli scivola il putt che colpisce la palla e la muove.
Risposta corretta: Non c’è penalità e deve ripiazzare la palla

La palla di Arturo giace in un’area di penalità prima di effettuare il colpo Arturo rimuove alcuni rametti e foglie che gli impedirebbero lo swing.
Risposta corretta: Non c’è penalità

Una palla può essere considerata persa se:
Risposta corretta: Non è trovata entro tre minuti da quando è iniziata la ricerca da parte del giocatore o del suo caddie

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Post comment